San Eliseo por Ermes Dovico

Sinodo sulla sinodalità

Alle "domande nuove" del Sinodo la Chiesa ha già risposto
grimaldello sinodale

Alle "domande nuove" del Sinodo la Chiesa ha già risposto

Dal fine vita alla poligamia: sulle questioni presentate come "controverse" gettano luce la legge naturale, la Scrittura e il Magistero. A meno di non usarle per forzare nuove aperture.


Müller: «Il Sinodo, un passo verso la protestantizzazione»
INTERVISTA

Müller: «Il Sinodo, un passo verso la protestantizzazione»

Con l'ingresso dei laici nel Sinodo dei vescovi si è attaccata la struttura gerachica della Chiesa e con il pretesto del clericalismo si distrugge il sacerdozio ministeriale. E intanto avanza l'agenda LGBT... Il cardinale Müller, prefetto emerito della Congregazione per la Dottrina della Fede, parla alla Bussola.
- Sinodalità, un danno per la Dottrina sociale, di Stefano Fontana


Lgbt e diaconato femminile, il Sinodo ha avviato il processo
BILANCIO

Lgbt e diaconato femminile, il Sinodo ha avviato il processo

La Relazione finale della sessione del Sinodo sulla Sinodalità, resa nota sabato, conferma la volontà di rimettere in discussione la natura e la struttura della Chiesa. Inclusa la possibilità di riconsiderare temi già chiusi dai precedenti Papi.
- DOSSIER: Il Sinodo sulla sinodalità


L'Instrumentum Laboris: un manuale di psicologia sinodale
il vero obiettivo

L'Instrumentum Laboris: un manuale di psicologia sinodale

Per costruire il consenso occorre un metodo. Quello di Kurt Levin, inventore delle dinamiche dei gruppi, efficaci anche per neutralizzare le resistenze ai cambiamenti emersi nei sinodi precedenti, sotto il pretesto della "conversazione nello Spirito".
- DOSSIER: Sinodo sulla sinodalità


A Sinodo in corso ecco l'assist papale alla suora arcobaleno
endorsement

A Sinodo in corso ecco l'assist papale alla suora arcobaleno

Il Papa incontra ed elogia suor Jeannine Gramick, votata allo sdognamento della causa gay e Lgbt nella Chiesa, malgrado i richiami dell'allora prefetto Ratzinger. Che finiscono in soffitta con la benedizione di Francesco.


Cardinale Zen: «Al Sinodo non verità di fede, ma psicologia»
L'INTERVISTA

Cardinale Zen: «Al Sinodo non verità di fede, ma psicologia»

Il 91enne porporato cinese ha pubblicato una lettera ai padri sinodali e un'analisi delle risposte del Papa ai Dubia (che ha firmato insieme agli altri 4 cardinali). Alla Bussola fa il punto sul clima sinodale, dove il "discernimento" sembra dettato piuttosto dalle emozioni.
- Se la pastorale cozza con la dottrina, tanto peggio per la dottrinadi Tommaso Scandroglio


Sinodo, Casarini fa il suo show. Ma il Vaticano ne esce male
IL DISOBBEDIENTE

Sinodo, Casarini fa il suo show. Ma il Vaticano ne esce male

Ieri, in conferenza stampa al Sinodo, l’intervento dell’ex leader no global. Una scelta assurda della comunicazione vaticana. Tanto più che Casarini non ha dato prova di pentimento per le condotte del passato, azioni anti-Israele incluse.


Il fine del Sinodo modernista: la Chiesa come democrazia liberale
IL CONVEGNO DELLA BUSSOLA

Il fine del Sinodo modernista: la Chiesa come democrazia liberale

Quali categorie di pensiero sono alla base della nuova sinodalità? Evidenti gli influssi di esistenzialismo, marxismo ed hegelismo, a danno della metafisica. Il fine è insinuare nella Chiesa la democrazia liberale procedurale, che la DSC ha sempre condannato.

- Il video del convegno


Le pecore al posto dei pastori, il Sinodo sovverte la Chiesa
IL CONVEGNO DELLA BUSSOLA

Le pecore al posto dei pastori, il Sinodo sovverte la Chiesa

Il Sinodo è stato snaturato con l’apertura a membri non-vescovi. Nella nuova Chiesa sinodale è il popolo che istruisce i vescovi sul significato della Fede. È il progetto liberale denunciato da Newman, con grave pericolo per le anime.

- Il video del convegno


Burke: «La sinodalità contraddice la vera identità della Chiesa»
Il convegno della Bussola

Burke: «La sinodalità contraddice la vera identità della Chiesa»

«Il Sinodo che apre oggi cela un’agenda più politica che ecclesiale e divina. La volontà di modificare la costituzione gerarchica della Chiesa è chiara, con un conseguente indebolimento dell'insegnamento in materia morale. Lo stesso processo usato in Germania». 
- La photogallery del convegno

- Il video del convegno


Dal sinodo alla sinodalità, così la prassi diventa dottrina
CHIESA

Dal sinodo alla sinodalità, così la prassi diventa dottrina

I precedenti di questo pontificato lasciano pensare che le conclusioni del Sinodo diventeranno esse stesse Magistero senza bisogno dell'intervento del Papa con una Esortazione post-sinodale. Un altro segno di rottura con la tradizione.
DOSSIER: Sinodo sulla sinodalità
- 3 OTTOBRE: Convegno della Bussola a Roma


Il Sinodo sancisce la dittatura delle minoranze
tecno-oligocrazia

Il Sinodo sancisce la dittatura delle minoranze

Il Vademecum per i padri sinodali raccomanda di ascoltare tutti, ma soprattutto coloro che sono «emarginati», tra cui poligami e LGBTQ. La maggioranza, che un tempo dettava legge, oggi taccia o acconsenta.
- DOSSIER: Sinodo sulla Sinodalità
- 3 Ottobre, Convegno della Bussola a Roma


La Chiesa si prepara al Sinodo tra silenzio e divisione
la rivoluzione d'ottobre

La Chiesa si prepara al Sinodo tra silenzio e divisione

La preparazione al Sinodo che si aprirà il 4 ottobre vede pochissima partecipazione da parte del Popolo di Dio. In compenso tra gli addetti ai lavori le contrapposizioni sono aumentate.Non proprio un bell'inizio.
- DOSSIER: Sinodo sulla Sinodalità
- 3 Ottobre, Convegno della Bussola a Roma


Il puzzle del Sinodo: esce Ladaria, ma arrivano i cinesi
un'assenza ingombrante

Il puzzle del Sinodo: esce Ladaria, ma arrivano i cinesi

Due nomine in omaggio all'Accordo provvisorio con Pechino e un diniego clamoroso, quello dell'ex Prefetto del Dicastero per la Dottrina della Fede, in cui molti colgono una reazione alla Nota del Vicariato in difesa di Rupnik.


Il Papa in volo: Russia, Sinodo e un (ipotetico) successore
ad alta quota

Il Papa in volo: Russia, Sinodo e un (ipotetico) successore

Nella consueta intervista in aereo al ritorno dalla Mongolia, insieme ai temi "all'ordine del giorno", ripete il nome di Giovanni XXIV: nessuna ipoteca sul futuro, certo, ma è chiaro il profilo di chi vorrebbe al suo posto.


Sinodo italiano, la Cei vuole una Chiesa senza maestri
LA DERIVA

Sinodo italiano, la Cei vuole una Chiesa senza maestri

Un libretto della CEI (Si avvicinò e camminava con loro) parla di una «fraternità culturale» che escluda «intenti apologetici». Alle risposte del Magistero si preferiscono le domande, nel segno di una Chiesa fluida.


Sinodo, nomine pilotate. Poi dicono che è lo Spirito Santo
i nomi

Sinodo, nomine pilotate. Poi dicono che è lo Spirito Santo

L’andamento delle nomine per il nuovo Sinodo manifesta una volontà di conduzione preordinata. Com'è possibile nominare i propri partigiani con criteri politici e di potere e poi sostenere che le loro parole andranno prese come la voce dello Spirito Santo?


No global, contestatori e pro Lgbt: al Sinodo sfilano volti poco sinodali
i membri

No global, contestatori e pro Lgbt: al Sinodo sfilano volti poco sinodali

Sconcerto per la nomina, tra gli invitati speciali del Sinodo, del bestemmiatore Luca Casarini. Ma anche sul versante ecclesiale le cose non vanno meglio: gli attivisti della causa gay Martin, De Kesel e Inogés Sanz sono stati voluti personalmente da Bergoglio. E c'è anche il teologo Dianich, che firmò il documento di dissenso contro Ratzinger e san Giovanni Paolo II. 


Instrumentum laboris: la sinodalità conta più della verità
conferenza stampa

Instrumentum laboris: la sinodalità conta più della verità

Il testo preparatorio per la prossima Assemblea sinodale «non dà risposte, ma pone solo domande», ha detto il card. Hollerich. Salvo irrigidirsi quando qualcuno le domande le fa sui contenuti: guai a ricordare l'insegnamento della Chiesa, il bene supremo è "camminare insieme".


Sinodalità, espressione di una Chiesa “liquida”
INSTRUMENTUM LABORIS

Sinodalità, espressione di una Chiesa “liquida”

Presentato ieri l’Instrumentum Laboris per il Sinodo che inizierà il prossimo 4 ottobre, all’insegna del “cammino” ma senza mèta. L’unica cosa certa è che si tratta di un “processo” aperto a qualsiasi conclusione, anche la più rivoluzionaria. Alla verità si sostituisce la relazione.
- La conferenza stampa: Sinodalità conta più della verità, di Luisella Scrosati


Veglie arcobaleno in chiesa: apripista verso il sinodo
preghiere fluide

Veglie arcobaleno in chiesa: apripista verso il sinodo

Omosessualità, transessualismo e "non binarismo" sdoganati in un incontro di preghiera. Allarme eccessivo, risponde la Curia, in linea con il generalizzato silenzio episcopale di fronte al moltiplicarsi di iniziative simili che potrebbero venire accolte per via sinodale.


Se votano anche i laici non è più il Sinodo "dei Vescovi"
finestre di overton

Se votano anche i laici non è più il Sinodo "dei Vescovi"

Cambiano le carte in tavola a processo sinodale in corso: quote rosa e quote laiche snaturano di fatto l'organismo istituito da San Paolo VI e normato dal diritto canonico. E se è chiaro dove si vuole andare a parare, tiriamo però un sospiro di sollievo: un'assemblea così ridefinita non "fa" magistero.


«Papato disastroso» e «Sinodo tossico»: il lascito-denuncia di Pell
IL CASO

«Papato disastroso» e «Sinodo tossico»: il lascito-denuncia di Pell

Nel suo ultimo articolo per The Spectator, il cardinale Pell definiva senza mezzi termini il documento del Sinodo «incubo tossico», «uno dei documenti più incoerenti emessi da Roma» che non pone posizioni definitive su «aborto, contraccezione, ordinazione delle donne al sacerdozio, atti omosessuali». Anche il suo giudizio sul papato, definito «una catastrofe», è drastico, come emerge dopo la rivelazione che dietro il memorandum fatto avere ai cardinali sotto lo pseudonimo di Demos si celava proprio il porporato 81enne morto a Roma mercoledì. 
- E BERGOGLIO SFRATTA GANSWEIN DOPO IL LIBRO CHOC, di Nico Spuntoni
- VIDEO: LE SCELTE INFELICI DI MONS. GANSWEIN, di Riccardo Cascioli


“E il Verbo si è fatto ideologia”. Al Sinodo una Chiesa falsificata
IL DOCUMENTO

“E il Verbo si è fatto ideologia”. Al Sinodo una Chiesa falsificata

Il Documento di lavoro per il Sinodo sulla sinodalità, presentato il 27 ottobre, è la riproposizione del frasario tipico dell’ideologia pseudo-cristiana con cui le gerarchie ecclesiastiche martellano continuamente i fedeli: inclusività, Chiesa senza porte, rifiuto della divisione tra credenti e non.


Il Sinodo permanente, stortura che accresce i timori
DA EVENTO A PROCESSO

Il Sinodo permanente, stortura che accresce i timori

La decisione di Francesco di prolungare al 2024 il Sinodo sulla sinodalità si fonda sull’idea che esso «non è un evento ma un processo». Ciò accresce i timori per la Chiesa. I sinodi non hanno mai avuto valore deliberativo, ma solo consultivo. La nuova concezione di sinodalità punta invece a collocarsi a fianco del Papa e non sotto il Papa.


I tre buchi neri del Sinodo che mettono in pericolo la Chiesa
IL PROBLEMA

I tre buchi neri del Sinodo che mettono in pericolo la Chiesa

Il percorso che culminerà nel 2023 con il Sinodo dei Vescovi presenta almeno tre buchi neri. Il primo è che la sua conduzione non ha niente di sinodale, confermando l’atteggiamento imperativo di Francesco. Il secondo buco nero riguarda l’ascolto, viziato dal fatto che si è già deciso cosa ascoltare e cosa no. Il terzo è l’idea di introdurre nella Chiesa la democrazia liberale. Ma così si snatura la stessa Chiesa.
- QUANDO AL CONCILIO CI FU LA RIVOLTA, di Aurelio Porfiri
- DOSSIER: SINODO SULLA SINODALITÀ


Lgbt accolti dal Papa, tra soliti noti e tifosi del Ddl Zan
110 LGBT IN VATICANO

Lgbt accolti dal Papa, tra soliti noti e tifosi del Ddl Zan

Un altro segnale chiaro del grande pressing per portare al Sinodo il tema delle coppie omosessuali è l’obiettivo raggiunto di far incontrare con papa Francesco una delegazione di La Tenda di Gionata: 110 cristiani LGBT, i loro genitori e gli operatori pastorali che li accompagnano con "l’immancabile" don Gian Luca Carrega. Tra loro anche Francesca Malagnino, un'attivista lesbica che ha consegnato a Francesco una lettera di "cristiani" Lgbt. Ed è tra le firmatarie di un appello ai senatori per l'approvazione del Ddl Zan. 


Il mito della sinodalità è un ritorno a Babele
SINODALITÀ / 2

Il mito della sinodalità è un ritorno a Babele

Il documento di preparazione parla di un sinodo finalizzato a un nuovo umanesimo e a far nascere sogni e profezie, totalmente assente il richiamo alla conversione e alla missione. Il focus si sposta così dalla fede (e dalla ragione) alle riforme “democratiche”. È il crollo della cultura cattolica.


La Tradizione vivente e il malinteso su Vincenzo di Lerino
Sinodalità/1

La Tradizione vivente e il malinteso su Vincenzo di Lerino

La fedeltà alla Tradizione è il principio per ogni vero progresso nella Chiesa. La sinodalità rappresenta invece una rottura. Francesco mostra una malintesa idea di “tradizione vivente” quando fa una celebre citazione di san Vincenzo di Lerino, il cui pensiero però - nella sua interezza - si riferiva al dogma. 


E il Sinodo è già un trionfo per la lobby LGBTQ
CHIESA ARCOBALENO

E il Sinodo è già un trionfo per la lobby LGBTQ

La battaglia attorno al link di un gruppo LGBTQ americano sul sito del Sinodo - prima messo, poi tolto, infine ripristinato - svela quanto la lobby gay sia ormai influente ai vertici della Chiesa. È il riconoscimento di un gruppo sconfessato dai vescovi americani, condannato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede già 22 anni fa, e ora promosso da papa Francesco.


"Vita, famiglia, politica: i miei appunti per il Sinodo"
Intervista al cardinal Scherer

"Vita, famiglia, politica: i miei appunti per il Sinodo"

Il no all'aborto e il sì alla vita, la testimonianza cristiana in un paese come il Brasile, dove anche i politici cattolici pensano che la fede non c'entri con la politica, i cattolici che finiscono nella rete dei pentecostali e la famiglia in disgregazione. L'arcivescovo di San Paolo Scherer illustra alla Bussola il Sinodo. 


Parte il Sinodo, il Papa detta le condizioni
ROMA

Parte il Sinodo, il Papa detta le condizioni

Si apre ufficialmente oggi in Vaticano il Sinodo sulla sinodalità, la cui conclusione è prevista per l'ottobre 2023. Ieri nella riflessione che l'ha preceduto papa Francesco ha messo in guardia dal viverlo come fosse un parlamento o un'indagine sulle opinioni.


Ascolto, ma di chi? Le parole bolla di sapone del Sinodo
DOTTRINA O NARRAZIONE?

Ascolto, ma di chi? Le parole bolla di sapone del Sinodo

PubblicatI i due documenti fondamentali della prossima fase sinodale sulla sinodalità. Dalle parole-chiave che si trovano disseminate in tutto il vademecum (ascolto, inclusione, partecipazione, sogno, speranza, novità, cambiamento, stereotipi, pregiudizi, dialogo, riconciliazione, condivisione, periferie, discernimento, accessibilità, equità, corresponsabilità) si può parlare di parole-bolla di sapone tanto sono vuote di senso specifico e quanto, per lo stesso motivo, sono riempibili di qualunque senso. L’inclusione e il dialogo riguardano anche le eresie? La condivisione è un valore in sé indipendentemente dai contenuti condivisi? Stereotipi e pregiudizi riguardano anche aspetti della dottrina? 


Ma quale cammino? Con queste premesse è un calvario sinodale
IL NUOVO SINODO

Ma quale cammino? Con queste premesse è un calvario sinodale

Un nuovo lungo calvario sinodale ci attende. Tre anni sinodali: prima i sinodi nazionali, poi i sinodi continentali e infine il sinodo universale, il tutto da qui al 2023. Questa nuova Chiesa democratica c’è già: l'abbiamo vista all'opera negli ultimi sinodi. Ma è una democrazia imposta con la forza e l’inganno, una democrazia pilotata dal centro. Sarà una “democrazia totalitaria”.


“Concilio non negoziabile. E va fatto un Sinodo italiano”
PAPA FRANCESCO

“Concilio non negoziabile. E va fatto un Sinodo italiano”

Nell’incontro di ieri promosso dall’Ufficio catechistico nazionale della Cei, Bergoglio ha ribadito la necessità di indire un Sinodo italiano. Il pontefice argentino ha anche detto che «il Concilio è magistero della Chiesa» e aggiunto, con un possibile riferimento alle derive del Cammino sinodale tedesco, che chi non segue il Vaticano II non sta con la Chiesa.


Dialogo e azione: ciò che sinodalità non è
Il NUOVO SINODO

Dialogo e azione: ciò che sinodalità non è

Sul concetto di sinodalità non ci si capisce. Un tempo si pensava che la sinodalità fosse un camminare insieme credendo nelle medesime verità di fede. Oggi si pensa che la sinodalità sia un agire insieme. Il modello della sinodalità era una Chiesa monarchica, oggi è una Chiesa democratica.


Senza fedeltà alla dottrina non c'è sinodalità
PROSSIMO SINODO

Senza fedeltà alla dottrina non c'è sinodalità

L'annuncio da parte di papa Francesco su un prossimo sinodo dedicato alla sinodalità non può non preoccupare. Malgrado i proclami questi ultimi sinodi sono stati un pessimo esempio di sinodalità, ma soprattutto non ci può essere sinodalità senza fedeltà alla tradizione e senza il consapevole inserimento in quanto la Chiesa ha sempre insegnato.


Parola d'ordine: sinodalità. Ma è una "non soluzione"
VERTICE SUGLI ABUSI

Parola d'ordine: sinodalità. Ma è una "non soluzione"

Ormai è diventata una parola magica che si usa come soluzione per qualsiasi problema: sinodalità. Ne ha parlato a lungo il cardinale Cupich, è chiaramente lo scopo che si vuole raggiungere. Come al Sinodo dei giovani. Ma si tratta di metodo, e non di contenuti.
- IL RITORNO DI O'MALLEY, di Nicola Spuntoni


Spadaro, una sinodalità senza sapore
IL DIBATTITO

Spadaro, una sinodalità senza sapore

Secondo il potente gesuita Spadaro il metodo della sinodalità deve essere usato anche nella prassi democratica sulla scia del presidente Mattarella. Ma non sono noti i criteri, i contenuti e i fini di questo protagonismo finendo per deviare in prassi storicistica. 


Di sinodalità si può morire
TENDENZE

Di sinodalità si può morire

La nuova Costituzione apostolica "Episcopalis Communio" sembra ratificare un grave equivoco sul significato dei Sinodi, ovvero che siano i sinodi a produrre la verità e non viceversa. Ma oggi il vero problema della Chiesa è l’episcopato, vale a dire la perdita del senso di cosa significhi essere successore degli Apostoli.